Software data protection, forte domanda di servizi e soluzioni su scala globale

data protection security

Tra i rischi di attacchi da parte degli hacker, ed accessi alle basi di dati sempre di più da remoto e da postazioni delocalizzate, quello della data protection, per quel che riguarda il software, sarà nei prossimi anni uno dei mercati più fiorenti su scala globale. In pratica il business delle soluzioni per la protezione dei dati crescerà in ragione di una forte domanda di servizi non solo per il data backup, ma anche per la data loss prevention e per gli aspetti più critici come il focus su disaster recovery in accordo con quanto è stato riportato da key4biz.it.

D’altronde in futuro il mondo digitale sarà sempre più governato dalla cosiddetta data economy che fa gola ai cyber criminali da cui le imprese ed anche le organizzazioni sono chiamate a difendersi attraverso un impegno quotidiano nella lotta alla sicurezza informatica che non è solo virtuale, ma anche fisica in quanto devono essere protetti non solo i dati, ma anche le infrastrutture di rete.

Sul delicato tema della protezione dei dati, tra l’altro, nel mese di maggio del 2018 entrerà in vigore un nuovo regolamento generale che è stato adottato ed approvato da parte dell’Unione Europea. Trattasi, nello specifico, dell’RGPD, ovverosia del General Data Protection Regulation che come obiettivo ha quello di restituire ai cittadini il pieno controllo dei propri dati personali.

E per questo il contesto normativo non solo sarà semplificato, ma sarà pure reso più omogeneo andando peraltro a regolamentare e disciplinare non solo i dati personali, ma anche i dati sulla salute, i dati biometrici e quelli genetici. Di conseguenza, per i cittadini Ue sarà più semplice pure andare ad esercitare, per i propri dati, il diritto alla cancellazione, alla limitazione ed alla rettifica.

La domanda di servizi e di soluzioni per sicurezza nei prossimi anni non crescerà solo di pari passo con l’espansione delle imprese che operano nei settori del digitale, ma anche in relazione ai bisogni di aziende e di istituzioni che operano in business online ed offline, dal settore della difesa alle imprese del settore energetico, e passando per le amministrazioni pubbliche centrali e locali. Gli attori, ovverosia i fornitori di servizi e soluzioni per la sicurezza, saranno in prevalenza le major del settore, in prevalenza americane, a partire da CA Technologies e passando per IBM, McAfee, Symantec, Hewlett Packard ed Oracle.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *