I nuovi modem Telecom Italia AG2011

Telecom Italia ha deciso di razionalizzare il proprio parco modem eliminando (finalmente) i modelli non Wi-Fi e introducendo un nuovo modello denominato AG2011 (Alice Gate 2011). La scelta di mantenere solo modelli dotati di Wi-Fi impatterà principalmente sui nuovi clienti, che vedranno arrivare a casa propria il modem wireless, mentre i clienti esistenti già dotati di modem base vedranno in caso di guasto la sostituzione con modem wireless senza addebiti aggiuntivi per quanto riguarda il canone.

Il nuovo modem AG2011, costruito da Pirelli nella versione in prova, è al momento fornito solo a clienti residenziali, mentre per i clienti business è ancora utilizzato il vecchio AG2007. Rispetto al modello precedente si notano subito dimensioni più compatte e la scomparsa del marchio Alice, sostituito dal logo Telecom Italia. Sembra dunque che il marchio Alice sia sempre più destinato a sparire: così come il sito www.alice.it è ormai stato assorbito da www.telecomitalia.it anche sui modem si nota questa tendenza (il nome AG2011 non è in realtà riportato da nessuna parte sulla confezione). Le dimensioni del nuovo modello sono di circa 185 x 150 mm, quindi diversi centimetri più compatto del vecchio.

A livello di caratteristiche AG2011 è stato dotato di un’interfaccia wireless 802.11b/g/n e del supporto per la registrazione WPS. Al momento non è però compatibile con offerte che prevedono IPTv o Voip: a dimostrazione di ciò non sono presenti le uscite FXS per il collegamento di telefoni analogici nel pannello posteriore. Lo switch 4 porte integrato è di tipo Ethernet 10/100.

INTERFACCIA

L’interfaccia web di controllo del modem è sostanzialmente la stessa del vecchio modello. Dalla pagina d’accesso sono rapidamente visibili lo stato della connessione di navigazione e quella di management, utilizzata dal modem unicamente per il collegamento alla rete Telecom per ricevere aggiornamenti e per la telegestione da parte degli operatori. Nel caso di abbonamento flat è possibile attivare o disattivare la connessione automatica del modem attraverso l’apposito pulsante su questa pagina.

Tra le funzionalità avanzate disponibili nella barra destra si nota l’assenza della sezione port mapping. Forse per la giovinezza del firmware, a differenza del modello precedente non è possibile effettuare la mappatura manuale delle porte. Si tratta a mio avviso di una mancanza piuttosto grave non solo per gli utenti più avvezzi alla tecnologia e spero che nei prossimi aggiornamenti venga reinserita questa funzionalità.

Per quanto riguarda la gestione energetica è invece stata inserita la possibilità di attivare lo spegnimento automatico dei led: dopo due minuti di funzionamento tutti i led vengono spenti ad eccezione del led power che rimane invece acceso a bassa intensità, in modo da ridurre i consumi. Per riaccendere temporaneamente i led basta premere il pulsante “WiFi/LED” sul retro del modem. Questo pulsante ha anche la funzione di spegnere e accendere l’interfaccia wireless e di avviare la procedura di registrazione tramite WPS.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.